I giovani di fronte al bivio

Condividi

I giovani di fronte al bivio

«La Chiesa di Roma vuole stare accanto ai giovani e supportarli nel loro percorso e nel loro cammino, essere utile e sussidiaria». È con questo spirito che organizza il primo meeting diocesano del Sovvenire (Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica), come sottolinea il responsabile in diocesi Pierluigi Proietti.

L’appuntamento è per sabato 22 settembre, dalle 9.30 alle 13.30 all’auditorium del Seraphicum, per una mattinata di confronto che ruoterà attorno al tema “8xmille strade. I giovani di fronte al bivio: studi, lavoro, discernimento, futuro”, a cui interverranno anche il cardinale vicario Angelo De Donatis, il segretario generale della Cei Nunzio Galantino, il sindaco di Roma Virginia Raggi e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. «Il meeting esplorerà “vie” concrete attraverso le quali i giovani possono prendere in mano la propria vita (studi, lavoro, vocazione) anche col supporto di un vero discernimento qualificato, evidenziando anche il contributo dei fondi 8xmille», spiega il segretario generale del Vicariato, il vescovo Gianrico Ruzza. I giovani al centro, dunque, in vista del Sinodo dei vescovi. «Sarà un evento con una struttura snella, per tenere alta l’attenzione – sottolinea Proietti – e toccare diversi temi. Oltre ai rappresentanti delle istituzioni, ci sarà una presenza importante del mondo dell’imprenditoria, con Confindustria e Unindustria». Spazio anche, naturalmente, al ruolo e alle proposte della Chiesa in questo settore.

«Saranno presentate una serie di iniziative che coinvolgono i giovani finanziate con i fondi dell’8xmille – anticipa Proietti –. Alcune di queste sono anche nelle parrocchie o coinvolgono i parroci, i quali a loro volta sono remunerati con i fondi dell’8xmille». Ne verranno illustrate due in particolare, la Cooperativa Sophia e il Centro Formazione Betania. La prima, come spiegano i responsabili, è «un’impresa nata il 10 aprile 2013 per iniziativa di tre giovani italiani e un rifugiato politico con l’obiettivo di creare processi di lavoro che, oltre a determinare un risultato economico, possano essere il luogo dell’incontro e del riscatto di vite umane». Il Centro di formazione Betania offre invece percorsi alle coppie e agli sposi che operano nella pastorale familiare. Mentre due parroci di Roma, don Maurizio Mirilli che guida la comunità del Santissimo Sacramento, e don Fabio Pieroni di San Bernardo da Chiaravalle, presenteranno quanto si fa per i giovani nelle parrocchie dove prestano servizio.

Ancora, don Fabio Rosini, direttore del Servizio diocesano per le vocazioni, rifletterà su “Giovani e discernimento” in dialogo con Debora Donnini di Vatican News. A presentare e moderare il meeting sarà invece il regista e attore Giovanni Scifoni. «Verrà inoltre lanciato un nuovo progetto con il quale la Chiesa vuole mettere insieme giovani, educatori e sacerdoti – annuncia il responsabile diocesano del Sovvenire –. Perché questo meeting non vuole essere uno show, che si esaurisce in se stesso, ma una sorta di startup, cioè l’inizio di un nuovo modo di stare insieme ai giovani nella Chiesa».

Durante il pranzo a buffet, offerto a tutti i partecipanti, i giovani potranno accostarsi ai “tavolini del dialogo”, dove troveranno materiale informativo e potranno incontrare i rappresentanti delle diverse realtà coinvolte nel meeting.

Giulia Rocchi

Avvenire, 16 settembre 2018

“Sono anche queste le occasioni dove essere presenti e far sentire la propria presenza…..”